Coffee shop a rischio chiusura in Olanda

Brutte notizie per i numerosi “turisti tossici” che amano recarsi di tanto in tanto ad Amsterdam per far visita ai numerosi Coffee shop della città olandese, dove fino ad oggi è possibile consumare bevande e fumare sostanze come l’hashish o la marijuana.

Ora questa pratica conosciuta in tutto il mondo, potrebbe presto cambiare visto che l’Olanda sembra voler classificare la marijuana tra le droghe pesanti. Il governo olandese sembra infatti sostenere che l’attuale marijuana in vendita e consumabile soltanto nei coffee shop della città, contenga un contenuto troppo alto di THC, risultando così più pericolosa.

Bisogna specificare che questo genere di proposte non sono nuove al popolo olandese che più volte ha rischiato di veder chiudere i battenti ai famosi Coffee shop del paese che senza marijuana la loro fonte principale di reddito non avrebbero un gran futuro. Comprensibile quindi la volontà dei commercianti di Amsterdam di contrastare tale proposta di legge, affermando che con la chiusura dei Coffee shop si andrebbe ad alimentare un mercato parallelo e clandestino dell’erba.

Tuttavia i gestori dei Coffee shop di Amsterdam sembrano voler venire incontro al governo olandese, promettendo maggiori controlli per garantire una migliore “qualità” della marijuana messa in vendita, facendo attenzione a non vendere erba con Thc troppo elevato.

La notizia potrebbe sembrare incredibile, facendo allarmare moltissimi frequentatori di tali locali, tipici di Amsterdam, andando tuttavia in controtendenza, visto che oramai nel mondo si sta sempre più sviluppando e diffondendo l’apertura di coffè shop come in Svizzera, o di negozi specializzati nella vendita di marijuana a scopi terapeutici come in alcuni stati particolari degli Stati Uniti d’America.

In fondo è risaputo che gli olandesi sono sempre piuttosto strani e spesso amano cavalcare per primi i trend di settore, questa volta sembrano aver ribaltato la tendenza facendo marcia indietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *