Danimarca: Laesø, l’isola degli scampi, dell’ambra e del sale

Laesø dalla natura incontaminata e selvaggia del mare di Kattegat che separa le coste danesi da quelle svedesi, presenta una distesa di distesa sabbia dove vivono migliaia di uccelli acquatici.

Spazzata dal vento del nord tutto l’anno ha un suo fascio nordico dove i tetti delle case fioriscono in primavera. Sì, avete capito bene, i tetti fioriscono perché sono ricoperte di fango e alghe di un metro di spessore. E si ricoprono di fiori selvatici che esplodono in mille colori non appena arriva la primavera.

Uno spettacolo unico e inatteso, condito da una grande tradizione gastronomica per la sopraffina cucina dei crostacei. Meta turistica di golosi e amanti ddella natura che arrivano con il traghetto e alloggiano nei piccoli hotel dei centri abitati di Byrum, Vesterø e Østerby dalle spiagge di sabbia finissima e ammirano il passaggio di immensi stormi di oche e di cigni selvatici.

Le antiche ricchezze di Laesø sono anche il sale e l’ambra. Il sale già estratto fin dal Medioevo nella salina a sud di Byrum; dove ha sede un centro benessere. E l’ambra che, a detta degli abitanti, si trova meglio in una giornata di brutto tempo.

Infine gli scampi cucinati in tutti i modi e insaporiti dalle erbe locali che vengono imbanditi su lunghe tavolate all’aperto sulla banchina dove i pescatori approdano dopo una giornata trascorsa in mare.

Delle vere leccornie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *